Cosa sono le case di riposo

Le case di riposo sono strutture a cui si ricorre per accogliere persone anziane che non sono più in grado di badare a sé stesse perché non autosufficienti. Organizzate in camere singole o doppie, ognuna delle quali dotata di un bagno, queste realtà possono offrire servizi comuni, che comprendono non solo la mensa e la cucina, ma anche tutte le aree in cui è possibile socializzare e prendere parte a una vasta gamma di attività ricreative. Per riuscire a ottenere l’accesso a una casa di riposo, è necessario fare riferimento ai servizi sociali del Comune di residenza: nelle strutture pubbliche la retta che deve essere pagata viene calcolata in funzione del reddito annuo. Non mancano, comunque, le strutture private, che naturalmente presuppongono dei costi più elevati: a seconda di come sono organizzate, possono essere considerate anche case vacanza per anziani.

In una casa di riposo Roma l’assistenza e la cura degli anziani sono garantite da personale in possesso della qualifica di Asa, vale a dire ausiliario socio assistenziale: si tratta di una figura professionale che ha il compito di assicurare il benessere delle persone di cui si occupa sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista psicologico, assicurando un’assistenza costante nello svolgimento delle attività di tutti i giorni. Un Asa aiuta gli ospiti di una struttura a vestirsi e a mangiare, ma anche a lavarsi e a camminare: tutto dipende, ovviamente, dal livello di auto-sufficienza del singolo. Ciò che conta è che l’espletamento delle funzioni personali essenziali avvenga nel pieno rispetto del soggetto.

Gli ausiliari socio assistenziali che lavorano in una casa di riposo Roma hanno seguito un percorso di formazione ad hoc, tramite corsi privati o pubblici, organizzati anche a livello regionale. Insomma, possiamo affidare i nostri cari a loro in totale sicurezza, senza temere che non vengano curati.

La migliore casa di riposo a Roma è Casa di Riposo le Molette.

Lascia un commento